Autore Topic: Final Fantasy VII (PC): SadNES, ExDuelist e Caledor  (Letto 374 volte)

Offline Clomax

  • Amministratore
  • Utente senior
  • *****
  • Post: 1.351
  • Cavaliere di ventura
    • Mostra profilo
    • Romhacking.it
Final Fantasy VII (PC): SadNES, ExDuelist e Caledor
« il: Maggio 30, 2020, 21:45:52 »
In principio erano i SadNES... Per chi, come il sottoscritto, guardava ai SadNES come al solo e unico gruppo italiano a cimentarsi nel romhacking, la finalizzazione di un progetto di localizzazione mastodontico e travagliato come quello di Final Fantasy VII ha rappresentato un punto di svolta nelle traduzioni amatoriali: ogni scoglio era superabile, ogni traduzione era possibile.

Complice l'uscita di Final Fantasy VII Remake su Playstation 4, proviamo a fare il punto della situazione sulle traduzioni al momento disponibili del primo capitolo in tre dimensioni del franchise.

L'opera magna dei SadNES cITy è in circolazione dal 2003 e si basa sulla prima versione del gioco, pubblicata nel 1998. La patch dei SadNES è tuttavia compatibile con la riedizione del gioco, disponibile online dal 2012, e con la versione pubblicata su Steam nel 2013, eccezion fatta dei menù.
La traduzione dei SadNES cITy è disponibile qui: https://www.sadnescity.it/traduzioni/ff7/ff7.php.

ExDuelist, un utente di RPG Italia, ha riadattato la traduzione dei SadNES cITy rendendola compatibile con la versione per Steam e ha effettuato alcune correzioni. Tale patch è anche compatibile con 7th Heaven (una suite di modding) e basata sulla versione R03 di Reunion (una serie di 7 patch opzionali che migliorano il gioco sotto vari aspetti).
La traduzione di ExDuelist è disponibile qui: https://www.rpgitalia.net/forum/discussioni/final-fantasy-vii-revisione-italiana-reunion-r03e.31698/.

Un'altra traduzione italiana è a opera di Caledor. A differenza delle precedenti, il testo è stato ritradotto completamente da zero. Come fonti principali sono state usate Beacause, che è una ritraduzione inglese dell'intero gioco dal giapponese, e lo script giapponese stesso, con l'obiettivo di porre rimedio ai numerosi errori che affliggevano la localizzazione americana del 1997. Inoltre ha cercato di riusare, per quanto possibile, la terminologia ufficiale degli altri giochi della saga tradotti in italiano, tra cui, naturalmente, lo stesso FF7-Remake.
La traduzione di Caledor è disponibile qui: http://forums.qhimm.com/index.php?topic=18903.0&fbclid=IwAR2z2anNoWUYPFnmES96dlQMDLu-gux-segUCtkC_Fmvb67ZMAWj2CX8OFw.

La carne al fuoco è tanta e la situazione evolve continuamente poiché ExDuelist e Caledor hanno rilasciato le ultime versioni delle loro traduzioni soltanto qualche giorno fa.

Sebbene il Remake abbia messo d'accordo quasi tutti sulla bontà del lavoro fatto per svecchiare Final Fantasy VII, c'è chi ancora è al lavoro per migliorare il gioco originale. Reunion è la dimostrazione di come passione e competenza possono rendere una pietra miliare dei videogiochi ancora più bella.
Le 7 patch che compongono Reunion sono disponibili qui: http://forums.qhimm.com/index.php?topic=14914.0.