Autore Topic: Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi  (Letto 8636 volte)

Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« il: Novembre 08, 2013, 11:27:22 »
Salve a tutti,

non ho trovato nessun posto per presentarsi, quindi inserisco il mio topic in una sezione neutra.
Mi chiamo Alessandro, e studio giapponese da tre anni (compreso un anno di esperienza in Giappone con una borsa di studio, insomma non uno appena uscito da studi orientali che deve ripassarsi ancora i sillabari).
Fin da piccolo sono stato appassionato di videogiochi, e diciamo che al momento il mio giapponese è utilizzato solamente per divertirmi con i vari titoli in lingua originale (oltre a lettura di manga, e altri media..).

Veniamo a noi. Sono uno studente della Facoltà di Studi Orientali a Roma, prossimo alla laurea (ho ancora vari mesi, tranquilli, non sto facendo il lavoro all'ultimo :D).
Da un anno circa sto programmando questa tesi (di cui più sotto descriverò gli obiettivi che mi son posto).

Premessa:
- Non ho nessuna abilità di traduzione, nel senso che non ho mai effettuato un lavoro di traduzione;
- Voglio però compilare un testo adeguato, veritiero e che rifletta per bene la scena, e che magari sia utile per futuri lavori di traduzione. (in teoria è questo che ci guadagnate, così un nuovo traduttore invece di andare allo sbaraglio ha un testo di riferimento per cominciare a muovere i suoi passi in questo mondo).
- Ho già qualche contatto con qualche utente del forum, uno dei quali mi ha dato la disponibilità per porgli varie domande riguardanti il lavoro che svolge come traduttore (traduttrice, in verità :P)
- Chiunque voglia dare un piccolo contributo, con suggerimenti su aspetti da approfondire o disponibilità a ricevere qualche domanda, sarà ringraziato (e ovviamente l'intera comunità è già "pensata" per venire presentata ai lettori).

Sono conscio del fatto che una persona che ha praticamente zero competenze (a parte quelle linguistiche nel giapponese) possa commettere numerosi errori, e sia poco degna di fiducia.
In caso di problemi con il mio voler fare questa tesi (ex: lascia perdere! farai un brutto lavoro ! non hai mai tradotto nulla! ) siete calorosamente invitati a discuterne qui.
--------------------------------
Obiettivi della Tesi
La tesi si prefigge come un’introduzione al panorama delle traduzioni in tema di materiale videoludico. Analizza il fenomeno generale spaziando dal campo professionale a quello amatoriale, diventando una base per il lavoro di una futura localizzazione. Si avanzerà poi nelle varie problematiche da affrontare, con esempi relativi a precedenti opere già sul mercato, descrivendo la natura dello sbaglio (qualora lo fosse) o di determinate scelte stilistiche.
Si imposterà poi un modello pratico per affrontare un lavoro di traduzione di un’opera videoludica, con la traduzione che concluderà la tesi.

Gli obiettivi sono innanzitutto di fornire uno dei primi testi specifici in italia per il materiale videoludico, facendo il punto della situazione attuale. Ci si prefigge la possibilità che diventi una referenza per chi si avvicinerà alla localizzazione di questi materiali, e vuole rispondere alle più importanti problematiche affrontate in ambito sia professionale che amatoriale
--------------------------------

Grazie dell'attenzione  :D

Offline Gemini

  • Amministratore
  • Utente senior
  • *****
  • Post: 1.746
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #1 il: Novembre 09, 2013, 08:23:47 »
Guarda, manco a farla apposta la mia tesi della triennale si basa più o meno sullo stesso argomento. Alla discussione ho portato una traduzione su cui ho lavorato nel 2009; ho spiegato il processo mettendo sia la parte puramente relativa alla traduzione che quella delle problematiche affrontate a causa di un motore grafico non sempre "disponibile" a gestire il testo che gli si dà in pasto.

Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #2 il: Novembre 10, 2013, 16:58:56 »
Grazie per la risposta, Gemini.
Disponibile ? Cosa intendi ? Questione dei puntatori e dimensione del testo che sfora la barra del testo ?

Offline Gemini

  • Amministratore
  • Utente senior
  • *****
  • Post: 1.746
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #3 il: Novembre 11, 2013, 07:40:41 »
La difficoltà tecnica principale di quel progetto era rappresentata dal testo codificato esclusivamente come simboli a 2 byte, sia per i caratteri veri e propri che per le sequenze speciali (pausa, ritorno a capo, chiusura di dialogo, ecc.). Molti giochi permettono di applicare la riduzione da byte doppio a singolo in maniera semplificata, di solito con la rimozione di un paio di istruzioni in codice macchina, ma nel caso del gioco della tesi è stato necessario riscrivere quasi tutto il motore di gestione del testo e il formato di codifica, oltre a dover riorganizzare la parte del rendering per altre questioni tecniche di RAM/VRAM insufficiente e cali di frame rate (paradossalmente). Il gioco è rimasto in uno stato di allerta crash costante per qualcosa come 6 mesi fino a quando la riscrittura non è stata completata e i problemi sono spariti da sé.

Ci sarebbero anche tante altre problematiche di cui discutere, ma nel tuo caso immagino si tratti più di un approccio alla traduzione vera e propria che non il lato puramente tecnico della questione, dico bene?

Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #4 il: Novembre 13, 2013, 08:28:13 »
Vorrei parlare un po' dei problemi grafici, ad esempio la dimensione del testo col passaggio da giapponese a inglese/italiano, o l'editing di immagini che presentano del testo al loro interno.
Per quanto sia, appunto, rivolto alla traduzione vera e propria, non posso fare a meno di parlare di questi aspetti che comunque coinvolgono il traduttore senza però scendere troppo sul lato di programmazione (anzi, quasi per niente perché immagino che la relatrice, a leggerla, mi direbbe "e che è sta roba?").

Domanda da ignorante, qual è la differenza tra i simboli a 2 byte e 1 byte?
Per quanto sia un ex perito informatico, crea problemi l'utilizzo di testo a 2 byte?

Sono ancora indeciso sul gioco da tradurre (che per quanto sarà solo un pezzo da fare, voglio comunque prima giocarmelo tutto e fare i dovuti studi/ le dovute preparazioni per poter tradurre come farebbe un traduttore e spiegare per bene le difficoltà a cui sono venuto incontro), in quanto mi piacerebbe fare riferimento alla cultura implicita che viene comunicata (elementi di caratteri giapponesi, magari) e come trasmetterli in una localizzazone.
Considerando che poi, di molti titoli famosi e mai tradotti fuori dal giappone esiste una fan translation in inglese...

Offline Gemini

  • Amministratore
  • Utente senior
  • *****
  • Post: 1.746
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #5 il: Novembre 13, 2013, 10:09:27 »
Domanda da ignorante, qual è la differenza tra i simboli a 2 byte e 1 byte?
Per quanto sia un ex perito informatico, crea problemi l'utilizzo di testo a 2 byte?
Semplicemente i simboli a due byte occupano il doppio dello spazio, vedi codifiche odierne come UCS2/UTF-16. Se hai abbastanza ram per supportare il testo con quelle dimensioni problemi non ce ne sono, ma qualora la macchina dovesse essere carente sul lato delle risorse e il testo si presentasse in quantità abbondanti, conviene sempre cercare di ridurre al minimo il consumo di spazio nella memoria interna (e a volte anche nel supporto di memorizzazione dei file, nonostante oggi sia molto raro).

Citazione
Considerando che poi, di molti titoli famosi e mai tradotti fuori dal giappone esiste una fan translation in inglese...
Diciamo che questo discorso vale quasi solo per le console dallo SNES in giù (tra un po' tradurranno anche le pietre pur di non aggiornare il repertorio). Nella scena internazionale si arranca ancora molto a cercare di lavorare su qualsiasi cosa che si avvicini o super i 32 bit. Tra Saturn, PlayStation, GameBoy Advance e console retro dovresti trovare parecchi esempi di giochi interessanti su cui potresti lavorare.

Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #6 il: Novembre 13, 2013, 15:24:41 »
Ma in genere questa fase, in un team di traduzione amatoriale sarebbe da lasciare al programmatore, giusto?
Da quanto mi hai fatto capire, tu ti sei occupato sia della parte di programmazione - estrazione, inserimento testi - che della traduzione (beato te poi :D).

Ti ringrazio per la spiegazione, vedrò se riesco ad approfondire su google perché, anche se leggermente, un po' della parte del lavoro del programmatore vorrei inserirla.


Per il gioco, purtroppo la mia non molto vasta cultura videoludica (ossia che non si discosta moltissimo dai titoli mainstream) mi fanno essere ignorante delle piccole perle presenti in questo mondo.
Ora come ora stavo provando Seiken Densetsu 3, Game Center - Arino no Chousenjou CX2 (di cui sta avanzando una trad inglese..), mi era venuto in mente l'ultimo Yakuza per il forte legame con la cultura giapponese, Akiba's Trip..  Parlando con Mewster mi aveva suggerito Keitai Denjuu Telefang ...E c'era un rpg atipico (moon? dream? non mi torna il nome, era una parodia degli rpg comunque) che provai qualche annetto fa.

Insomma, trovo anche io di essere fortemente svalutato dal fatto di cercare un gioco che si adatti alla tesi e non uno scelto per mio personale piacere. Se dovessi andare a piacere, tradurrei Danganronpa 2 che è l'ultimo a cui ho giocato..

Offline mog_tom

  • Moderatore globale
  • Utente avanzato
  • *****
  • Post: 455
    • Mostra profilo
    • http://traduzia.blogspot.com
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #7 il: Gennaio 29, 2014, 07:12:55 »
Ma pensa. E' bello sentirsi vecchi talvolta!

Moon è un giocone, ma se vuoi finire la tesi (ammesso tu sia vivo e ci stia ancora lavorando) è assai meglio concentrarsi su un PICCOLO progetto, possibilimente per console a 8 bit.

Ti sconsiglierei i giochi di ruolo in ogni modo. La stragrande maggioranza degli hacker si prova con piccoli titoli d'azione contenenti pochissimo testo, per poi passare a prove più complesse. Anche perché un semplice rpg per Famicom può essere un lavoro durissimo, tra dimensione del testo, implementazione di DTE o MTE, testing eccetera eccetera.

Guarda quanta gente c'è voluta per tradurre in inglese Castle Quest, che era uno dei progetti che sette anni addietro mi volevo sciroppare praticamente da solo, nella mia tracotanza: http://www.romhacking.net/translations/1500/

E conta che non è un RPG.

Al posto tuo mi sceglierei qualcosa di divertente ma piccino per Gameboy e cercherei di localizzarlo ben bene, documentando tutti i passaggi.
13:18:06 Roberto intanto
13:18:07 Roberto inizia col descrivermi
13:18:14 Roberto con dovizia di particolari
13:18:15 me ho appena mandato 5 euri ai processati del g8
13:18:20 Roberto il tuo pene

Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #8 il: Gennaio 29, 2014, 08:52:11 »
Ti ringrazio della risposta :)
Sì ci sto ancora lavorando, la mia relatrice è molto incuriosita dalla tesi, e ho avuto diverse informazioni anche da un professionista del settore ( ha una sua società di traduzione di vg).

Per quanto riguarda il gioco, concordo che dovrei puntare a qualcosa di più piccolo. Type-0 da jap a eng è ormai completato e ci sono volute tipo una 20ina di persone, sono anche incerto della qualità finale del lavoro.
Dato che comunque, qualunque sia il gioco, non potrò portare il testo completo ma solo vari passaggi (se non ricordo male la mia ragazza fece la traduzione di sole 5-6 pagine.. ogni tanto intervallate da spiegazioni riguardanti pezzi di trama) non so bene se mi convenga cambiare.

Non è proprio un progetto completo, quel che voglio portare nella tesi quanto un inizio dell'approccio (avere una chiara idea del contesto, degli sviluppi, formulazione di un glossario, creare linee guida dei personaggi per i caratteri e via dicendo). Anche perché penso coprirebbe 100 pagine solo parlare di tutto il testo di una roba come Type-0 .. che il resto della tesi che saranno sulle 40 pagine..

Offline mog_tom

  • Moderatore globale
  • Utente avanzato
  • *****
  • Post: 455
    • Mostra profilo
    • http://traduzia.blogspot.com
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #9 il: Gennaio 29, 2014, 09:32:35 »
Un gioco per Gameboy o NES (ma anche le altre console scrause...) continua a sembrarmi la cosa migliore.

Cerco di passarti qualche idea grezza, io che sono ormai anziano.
Dopo che hai trovato e tradotto il gioco,
in un elaborato di 150 pagine hai spazio a sufficienza per, mettiamo:

- Individuare un gioco in giapponese del periodo 1984-1994, magari anche legato ad un fumetto o serie animata, magari anche popolare in Italia (wink wink) ma mai tradotto.
- Esaminare setting e personaggi, spiegare come sono state eventualmente già localizzate da altri, e cosa cambi o tieni per buono.
- Spiegare cosa farai dal lato linguistico e tecnico
- Mettere su carta il processo (il tutto o in parte)

Così hai uno script piccino, poche difficoltà tecniche, gli screenshot in bianco e nero del Gameboy son pure eleganti sull'elaborato stampato... che vuoi di più?

Probabilmente ho saltato qualche passaggio, ma spero il senso sia chiaro: lavora in piccolo o cambia progetto, ti sei scelto una tesi affascinante ma durissima se non sacrifichi qualche ambizione, tipo lavorare su un Final Fantasy :D .

Invece così magari trovi anche il franchise che ha sempre fatto impazzire relatori e commissione, e ci fai un figurone. Ciao!
13:18:06 Roberto intanto
13:18:07 Roberto inizia col descrivermi
13:18:14 Roberto con dovizia di particolari
13:18:15 me ho appena mandato 5 euri ai processati del g8
13:18:20 Roberto il tuo pene

Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #10 il: Gennaio 29, 2014, 20:46:58 »
E' una tesi triennale, il limite della facoltà è circa 30 pagine, ho chiesto alla docente e mi ha dato via libera in quanto "tesi sperimentale", comunque non penso di arrivare sopra le 100... credo tra le 50-60.

Che gioco stai sottointendendo? :D
In effetti non è un'idea totalmente malvagia puntare ad un lavoro meno complesso sotto questo punto di vista... 

ps: Ma per postare c'è sempre da fare questa trafila antibot? :/ E' un poco snervante

Offline mog_tom

  • Moderatore globale
  • Utente avanzato
  • *****
  • Post: 455
    • Mostra profilo
    • http://traduzia.blogspot.com
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #11 il: Febbraio 06, 2014, 19:43:49 »
Un Saint Seiya, un Kenshiro, boh! Fai tu. Indaga, figliolo, indaga...
13:18:06 Roberto intanto
13:18:07 Roberto inizia col descrivermi
13:18:14 Roberto con dovizia di particolari
13:18:15 me ho appena mandato 5 euri ai processati del g8
13:18:20 Roberto il tuo pene

Offline Clomax

  • Amministratore
  • Utente senior
  • *****
  • Post: 1.343
  • Cavaliere di ventura
    • Mostra profilo
    • http://www.romhacking.it
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #12 il: Febbraio 07, 2014, 09:45:16 »
E' una tesi triennale, il limite della facoltà è circa 30 pagine, ho chiesto alla docente e mi ha dato via libera in quanto "tesi sperimentale", comunque non penso di arrivare sopra le 100... credo tra le 50-60.

Che gioco stai sottointendendo? :D
In effetti non è un'idea totalmente malvagia puntare ad un lavoro meno complesso sotto questo punto di vista... 

ps: Ma per postare c'è sempre da fare questa trafila antibot? :/ E' un poco snervante

a quale trafila ti riferisci?
Clomax
Personal website: clomax.it
rfontanarosa's romhacking bookmarks on
delicious


Offline Reil

  • Utenti Base
  • *
  • Post: 8
    • Mostra profilo
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #13 il: Febbraio 11, 2014, 00:30:40 »
Al fatto di dover sempre inserire il captcha di verifica, e le altre due risposte per poter inserire un messaggio...


Offline Clomax

  • Amministratore
  • Utente senior
  • *****
  • Post: 1.343
  • Cavaliere di ventura
    • Mostra profilo
    • http://www.romhacking.it
Re:Tesi sulle problematiche di localizzazione di videogiochi
« Risposta #14 il: Febbraio 11, 2014, 10:23:56 »
ti è servito anche nel tuo ultimo post?
Clomax
Personal website: clomax.it
rfontanarosa's romhacking bookmarks on
delicious